domenica 20 febbraio 2011

Accademia di Verona, inaugurazione con messa

Lettera aperta a Stefano Pachera, Presidente dell’Accademia Gian Bettino Cignaroli di Verona

Egregio Presidente,
un nostro socio, non so se docente o allievo dell’Accademia, ci ha segnalato che venerdì 18 febbraio ci sarà l’inaugurazione dell’anno accademico 2010/2011 dell’Istituto da Lei presieduto.
Il circolo UAAR di Verona, pur non invitato, coglie l’occasione per formulare i migliori auguri all’Accademia, pluricentenaria istituzione culturale che fa onore alla nostra città.
Anzi, noi credavamo che l’Accademia fosse patrimonio di tutta la città, senza alcuna discriminazione di carattere religioso. Nello Statuto non si legge che l’Istituzione abbia una qualche finalità religiosa o che i suoi docenti ed allievi debbano appartenere a questa o a quella confessione religiosa.
Ci ha meravigliato, perciò, che l’invito che Ella ha diramato per l’inaugurazione contenga in apertura del programma: “Ore 9,30, Santa Messa, celebrata da S.E. Mons. Andrea Veggio presso la la chiesa delle Stimate”.
Certamente, nessuno degli invitati è costretto a partecipare al rito della confessione religiosa alla quale Ella appartiene. Certamente, ognuno è libero se partecipare o meno. E’ altrettanto certo che ognuno avrebbe potuto partecipare a questo rito della chiesa cattolica anche se non c’era il Suo invito.
Che senso ha, allora, iniziare il programma dell’inaugurazione con la celebrazione della messa cattolica? A nostro avviso, ha soltanto un senso “politico”. Quando ci saranno le elezioni, qualcuno si ricorderà. Se non andiamo errati, Ella, alle elezioni regionali dello scorso anno, era a capo di una lista di candidati che si autodefiniva “cristiana”.
Mi piace ricordarLe che proprio il giorno prima, il 17 febbraio, cade l’anniversario dell’uccisione di Giordano Bruno da parte della chiesa cattolica perché diversamente credente. La liberttà di pensiero e dell’arte dovrebbe essere un valore che ci accomuna tutti.

Cordiali saluti,
Silvio Manzati
Coordinatore del circolo UAAR di Verona

Nessun commento:

Posta un commento