mercoledì 23 febbraio 2011

Incontro sul tema "le basi della nostra laicità"

Soci, simpatizzanti, e lettori sono invitati alla riunione del circolo che si terrà mercoledì 2 marzo, alle ore 21, presso una saletta circoscrizionale di via Brunelleschi sul tema:"le basi della nostra laicità". Ci sarà una breve introduzione del socio Claudio Tombari e poi discuteremo. Come sempre, la riunione è aperta al pubblico.

domenica 20 febbraio 2011

Accademia di Verona, inaugurazione con messa

Lettera aperta a Stefano Pachera, Presidente dell’Accademia Gian Bettino Cignaroli di Verona

Egregio Presidente,
un nostro socio, non so se docente o allievo dell’Accademia, ci ha segnalato che venerdì 18 febbraio ci sarà l’inaugurazione dell’anno accademico 2010/2011 dell’Istituto da Lei presieduto.
Il circolo UAAR di Verona, pur non invitato, coglie l’occasione per formulare i migliori auguri all’Accademia, pluricentenaria istituzione culturale che fa onore alla nostra città.
Anzi, noi credavamo che l’Accademia fosse patrimonio di tutta la città, senza alcuna discriminazione di carattere religioso. Nello Statuto non si legge che l’Istituzione abbia una qualche finalità religiosa o che i suoi docenti ed allievi debbano appartenere a questa o a quella confessione religiosa.
Ci ha meravigliato, perciò, che l’invito che Ella ha diramato per l’inaugurazione contenga in apertura del programma: “Ore 9,30, Santa Messa, celebrata da S.E. Mons. Andrea Veggio presso la la chiesa delle Stimate”.
Certamente, nessuno degli invitati è costretto a partecipare al rito della confessione religiosa alla quale Ella appartiene. Certamente, ognuno è libero se partecipare o meno. E’ altrettanto certo che ognuno avrebbe potuto partecipare a questo rito della chiesa cattolica anche se non c’era il Suo invito.
Che senso ha, allora, iniziare il programma dell’inaugurazione con la celebrazione della messa cattolica? A nostro avviso, ha soltanto un senso “politico”. Quando ci saranno le elezioni, qualcuno si ricorderà. Se non andiamo errati, Ella, alle elezioni regionali dello scorso anno, era a capo di una lista di candidati che si autodefiniva “cristiana”.
Mi piace ricordarLe che proprio il giorno prima, il 17 febbraio, cade l’anniversario dell’uccisione di Giordano Bruno da parte della chiesa cattolica perché diversamente credente. La liberttà di pensiero e dell’arte dovrebbe essere un valore che ci accomuna tutti.

Cordiali saluti,
Silvio Manzati
Coordinatore del circolo UAAR di Verona

Finanziamenti pubblici alla Chiesa cattolica - anno 2009/2010

Regione Veneto, Comuni, provincia di Verona
(estratti dalle newsletter settimanali)

Link al documento in formato PDF

domenica 13 febbraio 2011

Denuncia di discriminazione

In gennaio abbiamo denunciato una delibera della giunta comunale di Verona proposta dall'assessore Alberto Benetti che conteneva una grave discriminazione ideologica per l'ammissione alle scuole d'infanzia comunali tra figlio di vedova e figlio di ragazza madre. I consiglieri comunali Orietta Salemi (PD) e Graziano Perini (Comunisti italiani) hanno ripreso la nostra denuncia. E' seguita una mozione discussa e approvata in consiglio comunale mercoledì 9/2. Ecco la sintesi del Corriere di Verona (10/2): "il consiglio comunale all'unanimità (con due contrari, Zelger e Beschin, e un'astenuta, Elena Traverso) approvava una mozione di pesante censura dell'assessore all'Istruzione nella vicenda delle graduatorie d'ammissione dei bimbi nelle scuole per l'infanzia". Scrive l'Arena (10/2) che il documento impegna l’amministrazione comunale a «modificare, in tempi utili per la definizione delle graduatorie 2011/2012, il provvedimento adottato nella delibera di giunta del 22 dicembre 2010, rivedendo i criteri di ammissione alle scuole dell'infanzia sulla base delle indicazioni e dei parametri che il consiglio all'unanimità ha votato nella seduta del 15 maggio 2008; inoltre, a sottoporre, in via d’urgenza, all’esame della commissione 5ª i criteri di ammissione alle scuole dell’infanzia comunali per l’anno scolastico 2011/2012». Nei giorni precedenti l'assessore Benetti aveva dichiarato alla stampa che si era fatto tanto baccano per un paio di casi. Quando si tratta dei diritti dell'infanzia anche un solo caso è importante. Naturalmente, siamo soddisfatti che da questo modesto strumento d'informazione abbia preso l'avvio una civile decisione del consiglio comunale di Verona.

sabato 5 febbraio 2011

Darwin Day 2011 - Energia per la vita, energia dalla vita



Sabato 12 febbraio alle ore 17.00, presso la Sala Lucchi, dietro lo stadio, il prof. Roberto Bassi, ordinario di Biochimica e Fisiologia vegetale alla facoltà di Scienze dell'Università di Verona, parlerà sul tema: "Energia per la vita, energia dalla vita", breve storia delle fonti di energia per gli organismi viventi e delle prospettive per la produzione di bio-combustibili. Il relativio volantino è visualizzabile nella pagina Volantini (in alto a destra).
Entrata libera.